Ricerca+Guida utente
20 Gennaio 2019

Tosse, otite e influenza: come prevenirli in tre mosse

Tosse, otite e influenza: come prevenirli in tre mosse

Influenza, tosse e otite.

I primi mesi dell’anno sono i mesi più critico per le influenze, che costringono un bambino su 4 a letto. Un'alimentazione a base di frutta e verdura è la soluzione per vivere al meglio il periodo invernale, ma non basta. È necessario mettere appunto alcune precauzioni per i giorni più freddi dell'anno.

Il sistema immunitario, secondo gli esperti, cresce insieme al piccolo ed è assolutamente normale che nei primi anni si ammali un po’ di più. Per limitare ciò è necessario quindi seguire precise regole. Vediamo quali:

  • Lavatevi spesso le mani;
  • Arieggiate le stanze;
  • Evitate che il neonato respiri fumo passivo;
  • Effettuate almeno due volte al giorno lavaggi nasali con acqua fisiologica.

In caso di virus niente paura. Il virus influenzale dura generalmente una settimana e non aver più la febbre non significa che l'infezione sia del tutto passata.

Non tener conto dei tempi di convalescenza favorisce il contagio e rende il neonato più vulnerabile e predisposto ad altri batteri. Si calcola che un bambino su 4 si ammala più facilmente e ciò vuol dire che va incontro a oltre 6 infezioni respiratorie l'anno. Proprio per questo motivo è conveniente ridurre le ore di frequenza della comunità. È importante, inoltre, anche la vitamina D. Essa ha un effetto immunostimolante e può essere un valido integratore specialmente nei mesi invernali quando si è meno esposti al sole. Inoltre, in alcune circostanze il medico può valutare l'uso di immunomodulanti, sostanze che favoriscono l'immunità innata e aumentano le difese del bambino.

Lucia Franco

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito