Lente di ingrandimento Filtra la ricerca
21 Marzo 2019

Quanto costa crescere un bambino nel primo anno di vita?

Quanto costa crescere un bambino nel primo anno di vita?

Negli ultimi anni nel nostro Paese sono state condotte diverse ricerche sui costi per crescere un bambino. Ricerche che l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori (O.N.F.) ha rielaborato integrando anche alcuni studi di fonte propria.
Quello che è emerso da queste ricerche in un certo senso spaventa. Crescere un bambino, infatti, è una scelta estremamente impegnativa, non solo dal punto di vista umano, ma anche finanziario.
I costi di cui parliamo dipendono prima di tutto dal tipo di reddito, ma anche e soprattutto dal tipo di patrimonio. Anche l’elevato tasso di disoccupazione incide considerevolmente su questa scelta, obbligando così le coppie ad aspettare finché le loro condizioni economiche non siano più stabili e importanti.

I dati del 2018 ci dicono che le spese nei primi 3 anni di vita del bambino oscillano dai 7.000 ai 14.800 l’anno. Queste comprendono spese necessarie, igiene, salute, vestiario e alimentazione.
Quindi per capire meglio quanto costa crescere un bambino (a partire dalla gravidanza) ecco di seguito alcuni costi in dettaglio (dati Federconsumatori 2018):

  • Test di gravidanza (x3) = 38 euro

  • Analisi del sangue beta HCG = 25 euro

  • Visite Ecografie = 1.116 euro

  • Farmaci ed integratori = 153 euro

  • Abbigliamento premaman = 755 euro

A questi vanno poi aggiunti i costi del corredino del bambino, come il passeggino, il seggiolone e così via.

Vediamo più nello specifico:

  • Passeggino = da 169 a 469 euro

  • Seggiolone auto = 257 euro

  • Trio (passeggino, carrozzina e ovetto) dai 399 a 752 euro

  • Marsupio = da 55 a 109 euro

  • Culla = da 207 a 478 euro

  • Lettino = da 296 a 758 euro

  • Seggiolone pappa = da 149 a 250 euro

  • Biberon = da 39 a 59 euro

  • Scada biberon = da 45 a 69 euro

  • Latte e pappe = da 1730 a 3.701 euro

  • Sterilizzatore = da 59 a 90 euro

  • Biscotti = da 208 a 249 euro

  • Fasciatoio = da 84 a 415 euro

  • Pannolini = da 729 a 1.101 euro

  • Bagnetto = da 36 a 106 euro

  • Salviettine = da 94 a 183 euro

  • Creme = da 51 a 135 euro

  • Ciuccio = da 34 a 50 euro

  • Visite mediche = da 800 a 1.800 euro

  • Farmaci = da 438,50 a 862,25 euro

  • Vestitini e intimo = da 1.060 a 2.899 euro

  • Asilo nido pubblico ( dal 4° al 12° mese) = da 1.773 a 4.248 euro

  • Baby Sitter = dipende dal costo orario

Tanti consigli utili anche su "Come scegliere una baby sitter per neonati" nelle nostre notizie.

Aiuti e sostegni

Nonostante le numerose spese che abbiamo elencato qui sopra, esistono alcune forme di sostegno per aiutare le famiglie ad affrontare i costi del mantenimento di un bambino. Nel 2019, infatti, sono stati previsti diversi bonus “salva famiglia”. In primis, esiste il premio nascita noto anche come “Bonus mamma domani” che equivale a 800.00 euro. Ricordiamo che questo bonus tocca a tutte le mamme indipendentemente dall’ISEE e viene erogato dopo il 7° mese di gravidanza. Quanto all’asilo vi è invece il c.d. “Bonus nido” mediante il quale è possibile recuperare fino a 1.500 euro annui per i costi sostenuti per la frequenza al nido.
Diversamente, il “Bonus bebè” dipende esclusivamente dall’ISEE, ovvero l’assegno mensile erogato nei primi 12 mesi di vita del piccolo di importo variabile: assegno di 80 euro al mese (ISEE fino a 25.000 euro) o di 160 euro (ISEE inferiore a 7.000 euro).
A partire da quest’anno per ogni figlio successivo al primo vi è una maggiorazione del 20% dell’importo.
Non dimentichiamoci poi il “Bonus figli a carico” che consiste nella detrazione fino a 1.420 euro (in busta paga, cedolino pensione o in dichiarazione dei redditi) e l’Assegno al nucleo familiare, un sostegno economico per dipendenti e pensionati di importo variabile in base al reddito.


Lucia Franco

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito