25 Gennaio 2019

Naso chiuso? Come e perché fare i lavaggi nasali al neonato

Naso chiuso? Come e perché fare i lavaggi nasali al neonato

Nei primi mesi, il neonato respira unicamente attraverso il nasino, oltre che per i primi anni non sa soffiarsi il naso da solo. Se il suo nasino si intasa il neonato prova soltanto fastidio e un disagio nella respirazione. Ecco perché è molto importante fare dei lavaggi specifici al nostro bambino, soprattutto quando è influenzato e ha difficoltà nella respirazione.

I lavaggi nasali e la loro importanza

I lavaggi nasali aiutano a rimuovere il muco dal naso e ad alleviare il catarro, ma anche di ripulire la mucosa delle cavità nasali da sostanze irritanti, come ad esempio allergeni, o da germi e batteri.

Quindi come fare i lavaggi nasali?

Innanzitutto, dovete decidere con che cosa fare i lavaggi nasali. In vendita, infatti, si trovano flaconcini monodose con diverse soluzioni: fisiologica, acque termali, acqua di mare sterilizzata ect. Oppure degli stessi prodotti esistono anche in contenitori ancora più grandi: in questo caso, la soluzione va introdotta utilizzando una siringa priva di ago (dopo ogni utilizzo questa va accuratamente lavata e cambiata periodicamente).

Il dosaggio

È pressappoco di 5/10 ml per narice. Inoltre, i lavaggi nasali devono essere effettuati sempre con soluzioni a temperatura ambiente.

Fai da te

La soluzione può essere realizzata anche in casa: composta per il 90% da acqua e il 10% da sale. Basta, infatti, bollire dell’acqua (all’incirca mezzo litro) affinché si sterilizzi e si sciolga sale (5 gr circa). Nel caso si utilizza una siringa, questa a sua volta deve sempre sterilizzata e cambiata periodicamente.

Lavaggi nasali, ecco come si fanno

L'operazione è molto semplice. Stendete il neonato sul fasciatoio e inclinagli delicatamente la testa da un lato. Attenzione a non spingerla all'indietro, altrimenti la soluzione finirà nella sua gola. Introducete poi dolcemente la punta del flaconcino o la siringa senza ago nella narice del lato più lontano dalla superficie di appoggio e iniettate la soluzione piano, ma con decisione. Potete, pertanto, vedere uscire il liquido dalla narice opposta. Ripetete la stessa operazione dall’altro lato.

Quando fare i lavaggi nasali?

Quando è necessario. Vale a dire quando il neonato manifesta un evidente disagio nella respirazione. Inoltre, sono molto utili prima delle poppate e la sera prima di andare a nanna, per favorire il sonno.

Lucia Franco

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito