24 Dicembre 2018

Anche i papà accudiscono i loro bimbi

Anche i papà accudiscono i loro bimbi

Secondo uno studio condotto nel 2015, negli ultimi anni i papà hanno acquistato un ruolo sempre più centrale nella vita dei loro bambini. Infatti, i papà che instaurano un rapporto profondo con i loro piccoli, tanto quanto fanno le mamme, permette ai propri bimbi di crescere meglio.

Il ruolo del papà

Un papà presente tende ad essere più stimolante e vigoroso. Il papà può sfidare il piccolo a esplorare, diversamente le interazioni con la mamma forniscono più sicurezza, calma ed equilibrio. I papà hanno maggiori probabilità di far ascoltare nuove parole al bambino in modo da accelerare lo sviluppo del suo linguaggio.

Come diventare un buon papà

1.Iniziate con l'essere un buon marito o compagno in quanto i bravi mariti diventano anche bravi papà.
2.Accudite il vostro piccolo mentre la mamma si riposa o cerca di sbrigare le faccende di casa. Ne ha bisogno, più di quanto lei possa immaginare, così voi avrete più tempo da trascorrere con il bambino.
3.Dimostrate al piccolo sempre il vostro amore. Quindi un abbraccio vale più di mille parole.
4.Alzatevi per le poppate notturne insieme alla mamma. È importante partecipare all'allattamento. Sembra inutile, ma queste poppate sono davvero un momento di grande vicinanza e complicità con la propria compagna.
5.Non trattate mai male la vostra compagna di vita e il vostro bambino.
6.È impensabile essere un buon padre, se si fa del male, anche solo una volta, al proprio bambino o alla sua mamma.
7.Giocate e divertitevi. Il tempo vola troppo in fretta. Più tempo trascorrete con loro più la vostra vita sarà piena di soddisfazioni e dolci ricordi.

Gli effetti dell'accudimento dei papà sui figli

Il papà avrebbe un impatto positivo sulla salute dei figli, sul loro sviluppo emotivo-cognitivo e sul loro inserimento nel mondo dei grandi. Il papà influenza l'ambito familiare non solo perché incide sul benessere psicologico della mamma conferendole per primo un sostegno emotivo durante l'allattamento, ma contribuisce lui stesso nel determinare un accudimento positivo prendendosi cura del neonato e adattandosi ai suoi bisogni.
Prendere in braccio il neonato non è solo un privilegio della mamma, ma anche del papà. Questo tipo di approccio è necessario al bambino in quanto è un mezzo di conoscenza tra il piccolo e i suoi genitori. La pelle del neonato è, infatti, un mezzo per entrare a contatto con le sue emozioni, rendendosi “familiare”. Quindi cari papà non appena è possibile, appoggiate sul torace nudo il piccolo, così che possa ascoltare il battito del vostro cuore e il vostro respiro, iniziando a conoscerlo e a costruire con voi un rapporto di fiducia.

Lucia Franco

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito