Lente di ingrandimento Filtra la ricerca
14 Aprile 2019

Allarme Ministero. Omogeneizzati contaminati da aflatossine

Allarme Ministero. Omogeneizzati contaminati da aflatossine

Nuova allerta alimentare che riguarda i nostri bambini. Con un avviso sul sito ufficiale il Ministero della Salute ha annunciato ai consumatori la presenza di aflatossine negli omogeneizzati di una nota etichetta. Vediamo assieme quali sono tutti i particolari e i lotti interessati al ritiro.


Il comunicato è datato alla data 29 marzo 2019 e pubblicato giorno 11 aprile. Si tratta in questo caso degli omogeneizzati prodotti da una catena tedesca, la “Dm drogherie market”, i cui punti vendita autorizzati sono presenti anche nel nostro Paese. Il marchio in questione è “Baby love”.


Date alcune ricerche, all’interno di alcuni omogeneizzati è stato ritrovato un altissimo tasso di aflatossine, vale a dire delle micotossine prodotte dai funghi le quali sono altamente tossiche e tra le sostanze più cancerogene presenti in natura. Il prodotto in questione, riguarda gli omogeneizzati, ma anche puree di frutta.


I lotti in questione sono:

Purea di frutta (gusti mela, fragola e banana con cereali integrali) in confezioni da 90gr. Si tratta di tutti i lotti le cui scadenze vanno sono 16 ottobre 2020 e 17 ottobre 2020;
“Winterwunder” purea di mela e mango con succo di melagrana in vasetto da 190 gr. Il lotto in questione è LA 288 la cui data di scadenza è il 15 ottobre 2020;
Preparazione di frutta (con mela, fragola, lampone e mirtilli) in vasetto da 190gr. Il lotto in questione è LA 289 la cui scadenza è il 16 ottobre 2020;
Preparazione di frutta (con pesca, mela e maracuja) in vasetto da 190 gr. Il lotto in questione è LA 289 la cui scadenza è il 16 ottobre 2020.

Cosa sono le aflatossine?

Le aflatossine sono metaboliti secondari prodotti da alcuni funghi (miceti). Sono altamente tossici, cancerogeni e mutageni. I prodotti alimentari che generalmente vengono contaminati più frequentemente da aflatossine, sia durante la coltivazione che durante il raccolto e l'immagazzinamento, sono i cereali, la soia, i legumi, alcuni tipi di mandorle e le arachidi.

Il Ministero della Salute invita quindi i consumatori a controllare scrupolosamente i lotti acquistati, in modo da evitare che tali alimenti possano essere ingeriti dai più piccolini e tutelarli.

Lucia Franco

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito