Lente di ingrandimento Filtra la ricerca
27 Aprile 2019

Niente tablet, telefonini e non solo:l'OMS avverti sui possibili danni

Un bambino che gioca con uno smartphone

I più piccoli, almeno fino all’età di 2 anni, dovrebbero stare lontani da qualsiasi tipo di dispositivo elettronico: televisione, tablet, telefonini e non solo. A lanciare l’allarme è una direttiva dell'OMS (Organizzazione mondiale della Salute).
L’OMS, infatti, in un documento che riguarda esclusivamente la salute dei più piccoli stabilisce delle regole sane e precise che dovrebbero essere rispettate da tutti i genitori che vogliono bene ai propri bambini. Queste semplici regole non solo aiuterebbero il bambino a crescere sano, ma anche a prevenire l’obesità.
Uno dei punti più cruciali riguarda senza ombra di dubbio “gli schermi” (dei tablet, pc, telefonini) che non dovrebbero proprio conoscere almeno nei primi due anni di vita. È emerso, infatti, che questi provocherebbero danni di natura cognitiva e fisica, in quanto stare inchiodati a guardare cartoni o video su tablet e telefonini frena loro di fare giochi più attivi, educativi e utili allo sviluppo cognitivo.
Secondo la ricerca, gli schermi non sono l’unica causa ad un loro rallentamento nello sviluppo. I bambini dovrebbero trascorrere meno ore seduti sul passeggino e soprattutto rispettare le giuste ore di sonno. È sbagliato quindi, per i tranquillizzare i neonati, fargli guardare un video o un cartone animato dal cellulare o tablet, quando magari siamo in giro oppure siamo a cena fuori così come anche privarli delle giuste ore di sonno solo perché abbiamo voglia di stare più del dovuto fuori con amici o divertirci. Il sonno è sacro e le ore totali dovrebbero essere 14-17 ogni giorno per i primi 3 mesi e 12-16 fino al primo anno di vita. Dopo il primo anno il sonno dovrebbe essere 11-14 ogni giorno e 10-13 dai 4 anni in poi.
Inoltre, altra cosa fondamentale è il gioco. Anche quando sono ancora dei cuccioli andrebbero stimolati al movimento e all’interazione con chi gli sta vicino. Una volta compiuto il primo anno di vita, l’attività fisica deve essere fatta almeno 3 ore ogni giorno.

Memorizziamoci quindi i consigli dell’Oms per i nostri cuccioli:

• Stop agli schermi (tablet, pc, telefonino)

• rispettare le ore di sonno dei più piccoli

• usare in maniera intelligente il passeggino

• fargli fare la giusta dose di movimento fisico ogni giorno

Lucia Franco

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito