Lente di ingrandimento Filtra la ricerca
11 Aprile 2019

Il linguaggio dei neonati. Ecco come capirlo

Neonato dagli occhi azzurri che ha la manina in bocca.

Come si fa a capire un neonato? Prima di riuscire a sentire la sua prima parola passerà diverso tempo, motivo per cui secondo la puericultrice inglese, Tracy Hogg è sufficiente applicare il metodo basato sulla routine quotidiana “EASY”, ovvero Eat (mangia) Activity (attività), Sleep (ninna), You (tu). Insomma, quattro semplici parole che contengono la routine di un bebè e il segreto per comprenderlo al meglio, in modo da renderlo felice e vivere con tranquillità uno dei momenti più impegnativi ma anche più belli della vita di un genitore.


Ecco allora 10 segni che fanno parte del linguaggio di un bebè:

  1. Pianto con ritmo costante seguito da schiocco delle labbra e dalla suzione delle mani – Queste manifestazioni indicano che il neonato ha fame. Capita a volte che il bebè giri anche la testa a lato, come per cercare il seno della mamma.

  2. Pianti e piagnucolii mentre viene allattato – Queste manifestazioni possono indicare che il neonato ha un qualche malessere gastrointestinale, forse un po’ d’aria nella pancina. Quindi, è opportuno sospendere per alcuni secondi la poppata. Durante l’interruzione fare un leggero massaggio sulla pancina e carcare di fargli fare un ruttino liberatorio.

  3. Irrigidimento corporeo, scuotimento degli arti, soprattutto quelli inferiori e lingua verso l’alto – Queste manifestazioni sono sintomo di cattiva digestione dopo una poppata. Se dopo l’allattamento il piccolo si agita e piange, forse vuol dire che ha preso troppo latte o ancora ha mangiato troppo in fretta. La soluzione, quindi, consiste nel dargli piccoli colpi sulla schiena per farlo digerire.

  4. Sbadigli, continui battiti di ciglia e manine che strofinano gli occhi – Queste manifestazioni indicano stanchezza del bambino. Ma non è tutto. Ciò può essere accompagnato anche da agitazione e insofferenza.

  5. Occhi sbarrati, allontanamento dello sguardo dagli oggetti che vengono mostrati, scuotimento di braccia e gambe, spostamento della testa dalla luce – Questo manifestazioni possono indicare che il piccolo sta subendo un eccesso di stimoli.

  6. Pianti irritanti e distoglimento dello sguardo – Queste manifestazioni indicano un eccesso di stimoli, ma anche che il neonato è annoiato.

  7. Arrossamento sulle gote e respiro affaticato – Questi sintomi indicano che ha semplicemente che ha caldo. Con molta probabilità le sue mani continueranno ad essere in ogni modo fredde, segno di una circolazione periferica non ancora del tutto funzionante, ma potrebbe essere sudato sotto il collo.

  8. Lamento forte con tremolio del labbro inferiore – Queste manifestazioni indicano che il neonato ha freddo. Quindi, è necessario coprirlo.

  9. Pugno chiuso – Tutti i neonati tengono le mani in questa posizione ed iniziano ad aprirle verso le 8 settimane di vita. Diversamente iniziano ad afferrare gli oggetti solo dai 3 o 4 mesi. Attenzione però, i pugni chiusi possono indicare anche lo stress o sintomi di fame del neonato.

  10. Lamento intermittente che smette al suono della voce della mamma – Questa manifestazione indica che il neonato cerca semplicemente un po' di attenzione da parte della mamma. Il bebè quasi certamente si tranquillizzerà appena verrà preso in braccio e coccolato un po’.

Lucia Franco

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito