07 Gennaio 2020

La mamma nei disegni del bambino

La mamma nei disegni del bambino

Nei disegni, i bambini tendono a disegnare la mamma grande e sempre in primo piano. La famiglia, infatti, è uno dei soggetti che amano di più disegnare, soprattutto durante il periodo in cui frequentano l’asilo.
Dal ritratto si può intuire come un bambino vive il proprio rapporto con i genitori, con i fratellini/sorelline e i nonni e se la comunicazione familiare esiste oppure vi è la necessità di essere rivista. Per ovvie ragioni l’elemento più importante della rappresentazione è il bambino che, almeno per i primi anni, si colloca la centro del disegno.

Quando un disegno deve farci preoccupare?

La mamma deve iniziare a preoccuparsi se il suo piccolo tende a disegnarsi lontano da lei e dal resto della famiglia, in quanto ciò potrebbe significare che si sente escluso o che ha necessità di prendere le distanze da chi lo circonda perché c’è un conflitto in corso.

Vicina o lontana?

I bambini hanno una conoscenza emotiva della realtà che li circonda. Anche se è piccola, la mamma solitamente compare in primo piano nel disegno e la sua vicinanza al papà e al figlio è la rappresentazione diretta dei veri affetti che si vivono in casa. Il bimbo che è unito alla mamma tende a disegnarla sempre vicino a sé. In altri casi, può succedere che:
1)Se il fratellino più piccolo viene disegnato lontano dalla mamma, il bambino artista sta probabilmente attraversando una fase di grande gelosia.
2)Se la mamma viene disegnata senza braccia, il bambino si sente in qualche modo minacciato. Questo vuol dire che sia maltrattato, ma potrebbe significare anche che la mamma pretende un comportamento troppo maturo per l’età reale.
3)Se la mamma è l’unica a non essere colorata c’è un forte distacco emotivo. In poche parole il bambino la sente indifferente ai suoi bisogni.
4)Se, anche quando viene stimolato, il piccolo rifiuta di disegnare la mamma o l’intero nucleo familiare, c’è un disagio psichico legato ai rapporti familiari che ha paura a far emergere. Per risolvere questa ambivalenza a volte il bambino trasfigura la famiglia di appartenenza disegnandola sotto forma di nucleo composto da animali. Se gli animali rappresentati sono dei grossi felini, ciò indicare un problema legato all’aggressività degli adulti.


Abbigliamento Made in Italy per neonati
Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito