09 Settembre 2019

L'uso del girello, dell'ovetto e della sdraietta

L'uso del girello, dell'ovetto e della sdraietta

Il girello

Secondo alcuni esperti l’uso del girello è sconsigliato in quanto impedisce al bambino di stimolare i riflessi paracadute, ossia la prontezza di mettere le mani a terra quando cade, e quindi mantenere il piccolo in piedi prima ancora di aver acquistato fisiologicamente la posizione eretta.

Inoltre, sempre secondo alcuni esperti, è sconsigliato stimolare la motricità dei piedi, dato che lo sviluppo fisiologico inizia dalla muscolatura del bacino per poi interessare le gambe.

In bambini con bisogni particolari l’uso del girello è invece consentito, ma va sempre limitato nel tempo.

L’ovetto

L’ovetto dovrebbe essere utilizzato solo per gli spostamenti in automobili e per brevi passeggiate osservando sempre la posizione del piccolo, che deve essere confortevole e simmetrica specialmente a livello del capo.

La sdraietta

L’uso della sdraietta non dovrebbe essere continuo. Gli esperti suggerisco di variarne l’inclinazione mantenendola non oltre i 45 gradi e fino al 5 mese di età (massimo). Successivamente può essere sostituita da un tappetone. L’utilizzo di questi strumenti può aiutare o fortificare la postura scorretta e spronare una motricità a livello del capo e delle singole articolazioni. Una volta che il bambino ha compiuto 4 mesi è importante l’utilizzo del passeggino con lo schienale reclinato a circa 45 gradi in modo da stimolare nuove posizioni e la curiosità del neonato verso il mondo esterno.

Lucia Franco

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito