28 Luglio 2020

Formaldeide nei pannolini? Tutte le marche che la contengono ancora

Formaldeide nei pannolini? Tutte le marche che la contengono ancora

Secondo una nuova indagine effettuata su 32 marche e modelli di pannolini si evidenzia un leggero miglioramento della qualità di questi prodotti, ma rimane ancora un punto in sospeso: la presenza di formaldeide.

L’indagine DGCCRF

La Direzione generale per la concorrenza e repressione delle frodi (DGCCRF), inseguito all’indagine fatta dall’ANSES (Agenzia nazionale per la salute e la sicurezza alimentare, ambientale e professionale), nell’ultimo anno ha voluto monitorare costantemente i vari produttori di pannolini e soprattutto se questi avevano apportato miglioramenti ai propri prodotti, dopo lo scandalo che gli aveva coinvolti sulla loro sicurezza. Sono stati presi difatti a campione 32 marche e modelli di pannolini per neonati, rappresentativi del mercato nazionale francese, ma alcuni dei quali venduti anche nel nostro Paese.

I risultati

L’indagine condotta tra il 2019 e il 2020 ha messo in evidenza non solo un miglioramento della qualità stessa dei pannolini ma anche che i limiti sanitari di sicurezza per le diverse sostanze non sono mai stati superati. Ma non è tutto. Si è evidenziato, inoltre, che non vi sono né allergeni né residui di pesticidi e che vi è una riduzione della contaminazione da diossina e furano, PCB-DL (composti del cloro) e HAP3, ancora rilevati quindi, ma sempre entro le soglie consentite.

Nonostante tutto, La Direzione generale per la concorrenza e repressione delle frodi è ancora molto preoccupata per l’enorme presenza di formaldeide le cui tracce sono state trovate in ben 24 pannolini su 32. Si tratta di una sostanza potenzialmente pericolosa. Le sue caratteristiche tossiche impongono una particolare attenzione durante la sua manipolazione e, in caso di contatto, vanno seguiti precisi accorgimenti a seconda che si tratti di contatto cutaneo, inalazione accidentale, ingestione fortuita o spruzzo accidentale sugli occhi.

Le marche peggiori

Vi sono diverse marche di pannolini per bambini in cui il contenuto misurato in formaldeide supera il 10% della soglia sanitaria consentita. Si tratta in questo caso di:

Pampers Premium Protection;

Baby Dry;

Harmonie;

Lupilu di Lidl;

Huggies Little Swimmers;

Huggies Pull-Ups;

Carryboo;

Love & Green;

Marmailles Plus;

Moina Zaza.

Sapendo che i pannolini si utilizzano sui più piccoli, migliorare ulteriormente la qualità e la sicurezza di quest’ultimi è importante. Speriamo, pertanto, che il prossimo test mostri la totale assenza di formaldeide.


Abbigliamento Made in Italy per neonati
Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Filtra la ricerca ×

Genere
Neonato Neonata Unisex

Categoria
Tutine Completini Corredini Intimo Pagliaccetti

Taglia in mesi
00 M 0 M 0-1 M 0-3 M 1-3 M 3-6 M 6-9 M 9-12 M 12-18M Taglia unica

Colore

Materiale
Ciniglia Cotone Caldo cotone Lana Seta Altro

Collezione
Autunno/Inverno Primavera/Estate


Solo articoli in offerta






Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito