08 Novembre 2019

Dove finiscono le tutine dei nostri bebè, quelli usati 3 volte?

Dove finiscono le tutine dei nostri bebè, quelli usati 3 volte?

Tre professionisti italiani hanno dato vita al progetto “Vestitini in affitto”, un idea che aiuta le mamme non solo a risparmiare, ma soprattutto ad evitare gli sprechi e a privilegiare i tessuti anallergici e atossici.

Riciclare si può

Si sa avere un figlio comporta un’enorme spesa, dai pannolini alle pappe, dalle tutine all’igiene. In particolar modo, nei primi mesi di vita di un bebè la voce che più pesa nel bilancio familiare è sicuramente l’abbigliamento del piccolo (secondo l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori si va dai 7 mila euro ad un massimo di 15 mila euro l’anno). Questo perché il neonato cresce giorno per giorno e a ritmi molto elevati. Allora cosa fare con le tutine e i vestitini, quelli usati solo 2/3 volte? Ecco, quindi, che entrano in gioco i tre professionisti, precisamente un pediatra, un informatico e un manager, con la soluzione in mano: ovvero considerare gli abitini e le tutine come un perfetto abbigliamento “temporaneo” e soprattutto condivisibile con gli altri. Una soluzione perfetta anche contro lo spreco di tessuti e un maggiore rispetto verso il nostro pianeta, in quanto la produzione di abitini e tutine a ritmi così elevati non è più tollerabile.

Nasce “YouKoala”

YouKoala, è una start-up italiana di leasing di abitini e di tutine per i più piccini. Il suo funzionamento è molto semplice. Basta immaginare di pagare una quota mensile che va ad esempio dai 30 euro ad un massimo di 80 euro, ricevendo in cambio ogni volta che lo si voglia capi nuovi su misura per il neonato. I genitori hanno, quindi, la possibilità di decidere il piano tariffario come fosse un qualsiasi abbonamento e possono essere certi di ricevere i capi di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno con la taglia esatta per il bambino. La cosa fantastica di questa straordinaria start-up è che in contemporanea alla richiesta di nuovi vestitini e tutine, vengono ritirati quelli “vecchi” che poi vengono sottoposti a controlli ferrei, vengono sterilizzati e rimessi in circolo per i neonati che indossano quella taglia. Ma non è tutto. I capi di YouKoala sono prodotti totalmente in cotone biologico, sono anallergici e privi di qualsiasi sostanza irritante. Insomma, un’ottima idea questa per combattere gli sprechi, ma anche rispettare l’ambiente circostante.

L. F.

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito