15 Gennaio 2019

Le prime scarpette di un neonato?Ecco quando e come sceglierle

Le prime scarpette di un neonato?Ecco quando e come sceglierle

Non siate troppo frettolosi, le prime scarpette servono quando il vostro cucciolo inizia a camminare senza il vostro aiuto. Fino ad allora possono bastare i calzoncini antiscivolo. Cerchiamo di capire il perché.

Un pò di chiarezza

Prima di tutto iniziamo col dire che non bisogna confondere le scarpette morbide, ovvero quelle che mettiamo al neonato semplicemente come elemento di bellezza, con le scarpette primi passi. Quest'ultimi, infatti, sono scarpette create apposta per aiutare il neonato durante i suoi primi passi e per aiutarlo soprattutto a farlo nella maniera più corretta possibile.

I primi passi

Quando il neonato inizia a sperimentare i suoi primi passi è bene che lo faccia a piedi nudi o con addosso i calzoncini antiscivolo in modo tale da avere un contatto diretto con il pavimento e attraverso i nervi dei suoi piedini capire piano piano come appoggiarli perfettamente. Il bambino che cammina a piedi nudi rinforza le ossa e la muscolatura dei piedini, mantenendo elastici tendini e legamenti, oltre che appoggia il suo piedino in maniera libera evitando così l'appiattimento degli stessi.

A quanti mesi si indossano le scarpe primi passi?

Generalmente le scarpe primi passi sono la scelta ideale a partire dai 12 mesi in su. Ovviamente, il tutto dipende sempre dal neonato. Ci sono, infatti, neonati precoci che già a partire dai 9 mesi iniziano a mettersi in piedi cercando di fare qualche passettino e ci sono neonati che invece iniziano a fare i loro primi passi più tardi, persino intorno ai 18/20 mesi.
La scelta del periodo pertanto dipende esclusivamente dal piccolo. Osservatelo con attenzione e cercate di capire se tende a mettersi in piedi oppure no.

Fino a che età mettere le scarpe primi passi?

Sempre generalizzando vi consigliamo di prendere questa fase di età con le pinze e osservare così il vostro bambino. Le scarpe primi passi vanno indossate fino a quando il piccolo non riesce a camminare perfettamente. In caso contrario non vanno tolte. Insomma, vi renderete conto da soli del momento giusto. Quando il bambino camminerà da solo e senza nessun problema allora potrete passare alle scarpette normali.

Tutto il giorno con le scarpe?

Secondo gli esperti i piedini dei neonati non dovrebbero stare tutto il giorno dentro una scarpa. Ma attenzione a non far camminare il bambino su superfici piane, meglio un prato o sulla sabbia in modo che il piccolo possa sviluppare il suo arco plantare in modo sano.

Come scegliere le prime scarpette? Le caratteristiche

  • Prendete a casa un cartone e posizionate di sopra il piedino del vostro bambino e con una matita tracciate il contorno e poi ritagliatelo.
  • Quando comprate le scarpette al piccolo è bene sempre fargliele provare, oltre che confrontarle con la sagoma.
  • Affidatevi sempre agli esperti.
  • La scarpetta deve essere comoda e leggera.
  • Le scarpe primi passi devono essere innanzitutto molto più strutturate rispetto a quelle morbide, ovvero quelle che mettiamo al neonato semplicemente come elemento di bellezza.
  • All'interno la scarpetta deve essere un po' più lunga del suo piedino (di 1 cm o 1,5 cm). Mettere delle scarpe sbagliate significa farlo camminare in una posizione inappropriata, oltre che può causare una posizione innaturale delle sue dita.
  • L'interno deve essere assolutamente liscio e senza nessuna cucitura in modo da non disturbare il piccolo.
  • Ricordatevi che i piedini crescono in fretta, quindi periodicamente rifate la sagoma del suo piedino e confrontatela con la sua scarpetta.
  • Il materiale migliore è la gomma perché permette una flessibilità eccellente.
  • La soletta deve essere più flessibile possibile e realizzata preferibilmente in pelle o in tessuto naturale (ad esempio cotone).
  • La chiusura? Meglio le stringhe che rappresentano la scelta migliore in quanto permettono di chiudere sempre la scarpe al meglio. Diversamente, la chiusura a strappo va bene lo stesso. La si preferisce in quanto è più comoda per voi genitori visto che le scarpe possono essere messe in pochi istanti.
  • Le scarpe devono essere sempre basse, ma nella zona del tallone devono essere leggermente rialzate, in modo da garantire al piccolo una postura naturale e corretta.

Quindi qual è la scarpa perfetta?

La scarpetta perfetta deve essere giusta di lunghezza, ampiezza e altezza. Quanto al materiale deve essere traspirante, leggera ed elastica.

Di quante scarpe ha bisogno il piccolo?

Bastano soltanto due paia. Se trovate un paio comode e carine il consiglio che vi possiamo dare è quello di comprarne un'altro paio uguale. Ricordatevi che anche i piedini del vostro bambino sudano e si sporcano.

Quanto rapidamente crescono i piedini del piccolo?

I piedini dei bambini crescono velocemente e a scatti. La dimensione di una scarpina corrisponde a circa 6,6 mm. Quindi, quello che vi consigliamo è di controllare periodicamente se i piedini sono cresciuti o meno. Tra 1 e i 3 anni di età, una volta al mese o due.

Lucia Franco

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito