09 Gennaio 2018

L'IMPORTANZA DEI TESSUTI NELL'ABBIGLIAMENTO INVERNALE DEI NEONATI

Importanza dei tessuti nell'abbigliamento invernale dei neonati

La pelle dei neonati è molto sensibile. Si sa, essi tendono spesso a sviluppare allergie, motivo per cui è necessario scegliere con attenzione i tessuti per il loro abbigliamento.

Ma è anche vero che scegliere i vestiti per neonati, durante il periodo invernale, non è affatto semplice. Da un lato i genitori devono fare in modo che i loro piccoli siano riparati pur uscendo nelle fredde giornate invernali, dall’altro non devono dimenticare che, coprendoli troppo, i neonati rischiano di sudare ed ammalarsi velocemente.

Quindi cosa fare?

Per scegliere i vestiti invernali adatti ad un neonato basta ricordarsi alcune indicazioni essenziali. Vediamo quali.

Punto primo: innanzitutto bisogna considerare il tipo di abbigliamento: se si tratta di abbigliamento intimo la scelta più naturale ricade indubbiamente sul cotone, preferibilmente puro e non misto.
Se, invece, si devono scegliere altri capi di abbigliamento per l’inverno, come body e tutine si può orientare la scelta sia al cotone che alla lana, entrambi sono fibre naturali e rispettosi della pelle. Diversamente, i tessuti sintetici non permettono una corretta traspirazione, per cui rischiano di far sudare i neonati.

Punto secondo: non è affatto vero che i neonati soffrono il freddo più degli adulti. Infatti, dopo i primi giorni passati in ospedale, il loro corpo non necessita di un calore superiore a quello degli adulti. Anzi, i pediatri sostengono che i neonati hanno una temperatura corporea più alta di quella delle persone adulte.

Punto terzo: non cercate di capire se i piccoli stanno soffrendo il freddo toccando le manine e i piedini. Saranno, nella maggior parte dei casi, freddi. Ma è una cosa del tutto naturale. Un modo migliore è, invece, osservare il viso dei neonati: se il viso sarà pallido e paonazzo con chiazze qua e là, probabilmente, avrà freddo. Se, invece, il neonato ha un bel viso rosso, c’è molta probabilità che abbia caldo.

Punto quarto: per i neonati vale la tattica di vestirli a strati e con vestiti possibilmente comodi, magari anche con una taglia in più. Questo vi permetterà di eliminare qualche indumento di troppo se il neonato ha caldo e di consentirgli di muoversi più liberamente.

Punto quinto: sì agli accessori per l’inverno, come cuffiette in cotone o in pile, da preferire a quelle in lana perché evitano solletichi o fastidi alla testolina del bebè. Un “nì” invece ai guantini, che spesso vengono usati per evitare che il bimbo non si graffi: le manine permettono ai neonati di provare i primi contatti con il mondo esterno. È quindi bene non impedire loro di provare queste sensazioni e di limitare l’uso dei guanti alle sole giornate di freddo rigido.

L’importanza del lavaggio dei tessuti

Uno dei momenti più importanti per la cura dell’abbigliamento per neonati è sicuramente il lavaggio, che deve tenere conto non solo del capo di abbigliamento in sé, ma anche e soprattutto della pelle del bimbo. Per il lavaggio degli abiti dei neonati è importante utilizzare un detersivo delicato, preferibilmente a ph neutro, evitando l’uso dell’ammorbidente, che alcuni neonati non tollerano. Inoltre, se si vuole, poi, è possibile aggiungere al detersivo qualche goccia di Napisan o Amuchina, per una migliore azione antibatterica e disinfettante. Come per i vestiti, anche in questo caso è preferibile ricorrere a prodotti essenzialmente biologici.

Lucia Franco

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Privacy Policy Ho capito