25 Maggio 2020

Come vivere i 9 mesi di gravidanza

Come vivere i 9 mesi di gravidanza

9 mesi di gravidanza.

Innanzi tutto bisogna far chiarezza sul conteggio delle settimane che comprendono i nove mesi di gravidanza; infatti, se noi siamo abituati a contare i mesi di gravidanza, ginecologi ed ostetriche fanno riferimento alle settimane e spesso le mamme, specie se è il primo figlio, fanno fatica a capire in che modo vengono conteggiate. Non preoccupatevi, è una confusione comune che una volta spiegata ci verrà molto semplice da capire. L' inizio della gravidanza per convenzione, viene fissato in corrispondenza del primo giorno dell'ultima mestruazione. Sempre convenzionalmente, la durata della gravidanza è di 280 gg ovvero 40 settimane. Ma i mesi vengono divisi in uno schema un pochino più complesso; vediamolo:

  1. Primo mese: dal primo giorno dell'ultima mestruazione fino a 4 settimane 3 giorni
  2. Secondo mese: da 4 settimane 4 giorni a 8 settimane 5 giorni
  3. Terzo mese: da 8 settimane 6 giorni a 13 settimane 1 giorno
  4. Quarto mese: da 13 settimane 2 giorni a 17 settimane 4 giorni
  5. Quinto mese: da 17 settimane 5 giorni a 21 settimane 6 giorni
  6. Sesto mese: da 22 settimane 0 giorni a 26 settimane 2 giorni
  7. Settimo mese: da 26 settimane 3 giorni a 30 settimane 4 giorni
  8. Ottavo mese: da 30 settimane 5 giorni a 35 settimane 0 giorni
  9. Nono mese: da 35 settimane 1 giorno a 40 settimane 0 giorni

Primo mese di gravidanza

Questo mese è il più delicato, dall'incontro dello spermatozoo con l'ovulo si forma lo zigote che inizierà la sua divisione cellulare. Solitamente non ci si accorge dello stato di gravidanza poichè i sintomi sono comuni e impercettibili anche nella normalità, come stanchezza, spossatezza o nausea ma solo già alla terza settimana quando ormai il primo mese sta gia terminando. Al termine del primo mese l'embrione misurerà circa 4 mm.
Braccia, gambe e occhi cominciano a delinearsi, così come gli apparati più importanti (quello digestivo, quello respiratorio e la colonna vertebrale). I sintomi variano molto in base al soggetto, tra i più comuni troviamo sicuramente: sonnolenza, tensione al seno, aumento dell'appetito, minzione frequente e nausea.

In caso di aborto spontaneo

Secondo gli esperti il 17% delle gravidanze va incontro, nelle prime settimane, ad un aborto spontaneo, certe volte ancor prima che la donna abbia fatto il test di gravidanza e scoperto di essere in dolce attesa. Solitamente, ciò è dovuto a una casuale alternazione cromosomica dell’embrione tale da impedire il proseguimento della gravidanza e la sopravvivenza del feto. La mancata mamma non deve però sentirsi responsabile della perdita. Anche perché durante la gravidanza le normali attività di tutti i giorni non ne impediscono l’avvio e lo svolgimento, salvo casi particolari.

CONSIGLIO: Non comunicare ancora a nessuno se non al papà della gravidanza.

Secondo mese di gravidanza

Solitamente questo è il periodo in cui ci si accorge della gravidanza; in primis perchè si presenta l'amenorrea ( il ciclo mestruale non si presenta) e successivamente perchè il seno diventa molto duro e doloroso, si scurisce l'aureola del capezzolo poichè iniziano a formarsi i primi dotti del latte materno. Inoltre anche l'umore sarà piuttosto instabile e spesso ci si sente molto più stanche e si dorme molto di più.

Periodo ancora molto rischioso

E' nei primi due mesi che l'embrione è più sensibile ad infezioni e aggressioni varie che rischierebbero di turbare i normali processi di formazione degli organi. Queste aggressioni continueranno ad essere particolarmente pericolose fino al terzo mese.
Arrivati alla settima settimana di gravidanza il nascituro cessa di essere embrione e diviene feto. E' lungo circa 2 centimetri per un peso di 2 grammi. Il viso si arrotonda e assume un aspetto più umano.

CONSIGLIO: Appena scopri di essere incinta scegli il ginecologo che ti ispira più fiducia per farti seguire in tutto il percorso.

Terzo mese di gravidanza

Con l'inizio del terzo mese si stabilisce il sesso: le gonadi si sono trasformate o in testicoli o in ovaie definendo il genere del feto. Al termine del terzo mese il feto ha i denti, le unghie delle mani e dei piedi. Si inspessisce a pelle e lo scheletro si forma sempre più velocemente fino a raggiungere il peso di circa 4 grammi e una lunghezza di tre centrimetri e mezzo.

Anche i sintomi più fastidiosi tendono a diminuire gradualmente durante il terzo mese, la pancia e il seno tendono a ingrandirsi aggiungendo qualche chilo al peso della mamma, circa uno e mezzo. E' il caso di iniziare a fare delle piccole camminate o qualche vasca in piscina per rimanere allenate e per aiutare la tonicità dei muscoli.

Una volta terminato il terzo mese la maggior parte dei pericoli per il feto è passato, anche se il rischio rimarrà comunque fino al termine della gravidanza, si potrà annunciare tranquillamente la gravidanza e condividere la gioia con amici e parenti.

CONSIGLIO: Ora puoi comunicare la tua gravidanza, ma non necessariamente lo dovranno saper tutti se tu non vuoi.

Quarto mese di gravidanza

Il quarto mese è speciale, perché il bambino comincia a muoversi ed è possibile sentirlo. Da questo mese potrai iniziare ad interagire con lui poichè anche i suoi organi di senso sono del tutto sviluppati; quindi potrai accarezzare la pancia e parlargli. Inoltre si allungano gli arti e le mani finiscono di formarsi. Alla fine del quarto mese, il bambino pesa tra i 200 e i 250 grammi, ed è lungo circa 10 centimetri.

Per quanto riguarda la mamma invece sicuramente se avete sofferto di nausee nel quarto mese dovrebbero smettere e tornà anche l'energia e la forza. La pancia starà crescendo quindi è il caso di acquistare qualche abito più comodo. Il vostro cuore dovrà far fronte ad un afflusso di sangue maggiore quindi se a volte vi sentite agitate non vi allarmate, ma se gli episodi persistono è sempre meglio contattare il medico.

CONSIGLIO: Inizia a confontarti quotidianamente con il tuo partner su tutti gli aspetti che ti preoccupano.

Quinto mese di gravidanza

Per la mamma questo è il mese in cui prende finalmente del tutto consapevolezza della sua gravidanza poichè la pancia tende a farsi molto grande ed evidente. Si potrebbe andare incontro a dei piccoli problemi come l'eccessiva sudorazione, insonnia, emorroidi, pelle secca o bruciore di stomaco. E' anche possibile che si avvertano delle leggere contrazioni date però dal movimento del bambino.

Il feto invece comincia a muoversi sempre di più ma per adesso ha ancora tanto spazio quindi non avvertirai tanti movimenti. quando lo spazio diminuirà con il tempo perchè lui crescerà sentirai benissimo ogni suo piccolo movimento, e sarà una sensazione pazzesca.

CONSIGLIO: inizia ad utilizzare olio di mandorle naturale per prevenire le smagliature, ascolta la musica insieme al tuo bambino

Sesto mese di gravidanza

Nell'ultimo trimestre inizierà un notevole e celerino aumento di peso, infatti proprio nel sensto mese inizierai a vedere il tuo peso aumentare molto velocemente, continua a seguire una dieta corretta che ti permetta di avere e di dare a tuo figlio tutti i nutrienti di cui avete bisogno senza però eccedere andando incontro ad un accumulo ulteriore di grassi.

Per le mamme purtroppo questo mese presenterà spesso bruciori di stomaco del tutto naturali dati dalla produzione di acidi dello stomaco e indolenzimento delle gambe e dei piedi che non sono abituati a supportare quel peso con conseguente mal di schiena o dolore ai reni.

Il feto invece inizia ad aprire e chiudere gli occhi, si muove e passa per lo più il tempo dormendo; solitamente durante il giorno quando la mamma è attiva e in movimento il bimbo dormirà come se fosse cullato dal movimento, mentre probabilmente si muoverà di più di notte o quando sei stesa.

CONSIGLIO: Nonostante la pancia sia grande, se vorrete, i rapporti con il partner sono consentiti fino all'ottavo mese, salvo problematiche specifiche. Quindi dedicatevi del tempo per la coppia e soprattutto non vergognatevi del vostro corpo che sta cambiando.

Settimo mese di gravidanza

Il vostro fisico sta cambiando sempre di più: l'utero continua ad ingrandirsi aumentando anche il senso di gonfiore e pensantezza, il seno può diventare sempre più duro e potrebbero iniziare le prime perdite di colostro e non riuscirete a trattenere l'urina tanto quanto riuscivate prima poichè il feto spingerà sulla vescica.

Anche se molto delicato, in questo mese, se vostro figlio nascesse, avrebbe tantissime possibilità di vivere grazie all'evoluzione della ricerca medica. Nonostante lo sviluppo infatti non è ancora completo, soprattutto quello respiratorio e a quest’epoca gestazionale e le conseguenze di un parto così anticipato potrebbero essere impegnative, il neonato riuscirebbe comunque a sopravvivere.

Il feto è molto ricettivo agli stimoli esterni come suoni e luci; i suoi occhi sono aperti ed è in grado di interagire con le sue altre parti del corpo, come portare la manina in bocca o afferrare un piedino con la mano

CONSIGLIO: Se stai ancora lavorando, inizia a preparare i documenti per la maternità.

Ottavo mese di gravidanza

Il feto nell'ottavo mese, inspessisce la pelle e inizia a formare uno strato di grasso sotto la pelle, per questo motivo se nascesse all'ottavo mese sarebbe molto più sicuro rispetto al mese precendente. Inotre al feto iniziano a spuntare peli e capelli e inizierà la coordinazione degli emisferi destro e sinistro del cervello.

La mamma sicuramente sarà ormai impaziente, nonostante la gravidanza voli, l'ultimo periodo è quello in cui non resisti più dalla voglia di conoscere, abbracciare e vedere tuo figlio.

Nell'ottavo mese la pancia della mamma cresce ulteriormente, l'ombelico si appiana e si scurisce la linea che passa per l'ombelico. Sicuramente i dolori alla schiena e alle gambe aumenteranno, quindi è consigliato non stare in piedi per molte ore e non fare troppi sforzi

CONSIGLIO: inizia a preparare il corredino e la valigia da portare in ospedale (leggi questo articolo: Lista-nascita)

Nono mese di gravidanza

Gioia e ansia ormai sono il mix adrenalinico che prevale praticamente in ogni donna al termine della gravidanza. Anche la stanchezza si fa sentire data da il peso e il pancione in più da supportare.

Le visite dal ginecologo saranno sempre più frequenti fino agli ultimi monitoraggi per controllare la durata, l'intensità e la candenza delle contrazioni. Inoltre, l’incontro serve a sciogliere eventuali dubbi e sarà necessario organizzare le giornate in ospedale e tutto ciò di cui si avrà bisogno.

CONSIGLIO: Goditi gli ultimi momenti che trascorrerai da sola, dedicati del tempo e riposati, perchè poi arriverà il tuo bambino!

Giorgia Gallo


Abbigliamento Made in Italy per neonati
Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Filtra la ricerca ×

Genere
Neonato Neonata Unisex

Categoria
Tutine Completini Intimo Pagliaccetti Accessori Bagnetto Coperte Lenzuola Sacchi nanna Settetè

Taglia in mesi
00 M 0 M 0-1 M 0-3 M 1-3 M 3-6 M 6-9 M 9-12 M 12-18M 18-24M 24-36M Taglia unica

Colore

Materiale
Caldo cotone Ciniglia Cotone Lana Seta Altro

Collezione
Autunno/Inverno Primavera/Estate


Solo articoli in offerta






Trustpilot

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito