09 Luglio 2019

Prime passeggiate estive con il bambino

Prime passeggiate estive con il bambino

Con l’estate portare a spasso il neonato è quasi un obbligo. Anche per le neomamme che hanno dato alla luce il loro piccolo da pochi giorni. Ecco, quindi, come vestire il bambino e come comportarsi con le alte temperature estive.

Le prime uscite

Ai tempi dei nostri nonni c’era convinzione che portare a spasso un bambino appena nato fosse pericoloso per la sua salute e il suo benessere. Nulla di più errato. Infatti, se i neogenitori se la sentono di uscire con il loro piccolo e riescono ad organizzarsi al meglio possono tranquillamente portare il neonato all'aria aperta sin da subito. Ma non è tutto. Le prime passeggiate sono un’enorme fonte di stimoli per il piccolo e allo stesso tempo una vera e propria forma di rilassamento anche per la mamma. In questo modo il bambino impara fin da subito a distinguere il giorno dalla notte.

Fascia o carrozzina?

Fino ai primi 3 mesi di età il mezzo più comodo è senza ombra di dubbio la carrozzina, ma non è da escludere la fascia che permette alla mamma o al papà di entrare in contatto diretto con il neonato.

La carrozzina è senza ombra di dubbio più comoda per tutti, ma soprattutto per il neonato che può dormire tranquillamente e in maniera del tutto distesa. Solo dopo aver compiuto 5 mesi è preferibile un bel passeggino, inizialmente rivolto verso la mamma e poi verso l’esterno.

L’abbigliamento

Anche se si tratta dei primi giorni di vita del bebè, non è necessario coprirlo troppo. Una tutina in cotone è sufficiente, ma anche un body e, in caso, un lenzuolo leggero. In estate è invece d’obbligo un cappellino o un piccolo ombrellino per proteggere la sua testolina dai raggi del sole ed evitare così eventuali insolazioni e danni.

Durata delle prime passeggiate

Non ci sono limiti alla durata di una passeggiata. Se il tempo è bello e non fa troppo caldo i neogenitori possono stare in giro con il loro piccolino per tutto il tempo che vogliono. Da evitare le passeggiate ad orari di punta. Nei primi giorni di vita è bene evitare i luoghi troppo affollati, come ad esempio i centri commerciali, luoghi dove è altissima la possibilità di contrarre malattie e infezioni.

Cosa non deve mancare

- Pannolini, un telo da appoggiare sui fasciatoi pubblici, salviettine umidificate e una crema per il culetto.

- il ciuccio.

- un bavaglino.

- Salviettine multiuso.

- Uno o due cambi in caso il bambino si dovesse sporcare.

- Un lenzuolino di cotone.

- Una zanzariera per carrozzina o passeggino.

Lucia Franco

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito