17 Febbraio 2019

Cullare il neonato regala una nanna più dolce e aiuta la memoria

Cullare il neonato regala una nanna più dolce e aiuta la memoria

Il sonno del neonato è legato essenzialmente all’ormone della crescita, la somatotropina, che viene prodotto innanzitutto durante la nanna sia nelle ora notturne che diurne. Pertanto un riposo dolce e sereno, ma anche duraturo, favorisce un miglior sviluppo sia fisico che psichico del bambino.

L’importanza del sonno del neonato

Cullare il neonato migliora la qualità della sua nanna. Infatti, ciò permette che si addormenti prima e più dolce, oltre che fortifica la sua memoria mediante il consolidamento dei ricordi durante il sonno. Lo rivela anche uno studio condotto in Svizzera. Ma la ragione di ciò resta ancora poco chiara.

Lo studio

Gli studiosi hanno costatato che i neonati cullati si addormentano più in fretta e hanno una fase più lunga di nanna. Il sonno è in un certo verso più rigenerante al punto che aiuta lo sviluppo della memoria. Il potenziamento della memoria è inoltre coerente con la maggior durata del sonno profondo, fase in cui si consolidano i ricordi dei piccolini.

Si è scoperto, oltretutto, che gli effetti del movimento ondulatorio fatto in culla o nelle braccia della mamma sono mediati dall'orecchio interno che trasferisce l'informazione del movimento al cervello.

Lucia Franco

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito