30 Ottobre 2019

I neonati riconoscono la loro mamma anche a 2 metri di distanza

I neonati riconoscono la loro mamma anche a 2 metri di distanza

I neonati tendono a riconoscere la loro mamma fin da subito, anche a distanza di 2 metri da lei, grazie all’odore che essa emana. Ciò inizia già nel suo ventre, in quanto le cavità nasali dei piccolini durante i 9 mesi di gestazione si sviluppano e iniziano ad odorare ed assaporare. Ma com’è possibile? La scienza ci spiega il come e perché.

L’olfatto come guida infallibile

Mamma e figlio hanno la capacità di riconoscere l’uno l’odore dell’altro fin dalla nascita, ciò spiega il perché un bambino appena nato si calmi non appena lo appoggiano sul seno della sua mamma.
In poche parole, durante i 9 mesi di gravidanza i neoanti cominciano a sviluppare i sensi, tra cui l’olfatto e il gusto. Ciò fa si che al 5° mese di gestazione i neonati inghiottono e succhiano, in particolar modo ingeriscono mezzo litro di liquido amniotico ogni 24 ore. In un secondo tempo, tale liquido viene, quindi, digerito e gli elementi nutrienti entrano nel sangue dei neonati. Quest’ultimi filtrano gli elementi nutritivi e li restituiscono a loro volta alla mamma mediante il cordone ombelicale.
Inoltre, è necessario sottolineare che gli alimenti di cui si nutrono le mamme insaporiscono il liquido amniotico. Proprio per questo motivo, secondo la scienza, i neonati appena nati cercano quasi in maniera automatica l’odore che li ha accompagnati per tutto il periodo di gestazione e quindi per loro familiare. Ma non è tutto. Pare che il sudore della mamma nei primi giorni di vita del suo bambino ricordi l’odore del liquido amniotico e il fatto che il piccolo inizi a succhiare dal 5 mese di gravidanza spiega come appena nato, messo sul petto della sua mamma, istintivamente cerchi il suo seno per potersi nutrire.

I feromoni giocano un ruolo decisivo

I feromoni hanno un ruolo decisivo nel rapporto tra madre e figlio. Infatti, entrambi si riconoscono mediante questi, senza che vi sia la necessità di utilizzare né vista né il tatto. Secondo, quindi, gli studiosi l’odore della mamma è fonte di sicurezza oltre che legame indissolubile.

L. F.

Condividi su

Commenti


Il tuo commento

Effettua il login o registrati

Commenta come ospite




Commenta per primo questo articolo!

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito